FORMAZIONE

FORMAZIONE

Si eseguono corsi adattati alle diverse esigenze delle Aziende-Clienti per la “Prevenzione e Gestione degli Sversamenti” e la preparazione di squadre di “Pronto Intervento Ambientale” che a fine corso, siano in grado di affrontare un eventuale sversamento accidentale, nel pieno rispetto dell’Ambiente e in completa Sicurezza.

Le diverse esigenze di ciascuna Azienda dipendono dal tipo di ciclo produttivo che realizzano nel proprio stabilimento che non può prescindere dall’utilizzo di varie materie prime o sostanze (pericolose o nocive per l’ambiente) tipo oli; acidi; basi; rifiuti tossici; solventi e altri infiammabili,  che sono tipiche del settore in cui operano (metalmeccanico; chimico-farmaceutico; chimico-cosmetico; alimentare; del trattamento delle acque; aree ecologiche e altri).

I corsi, quindi, trattano le due tematiche Sicurezza e Ambiente sia sotto il punto di vista normativo (D. Lgs 152/2006 e D.Lgs 81/08) che applicativo, attraverso delle ore di Formazione in aula (con eventuali moduli di verifica di apprendimento, se espressamente richiesti dal Cliente) e delle ore di Azione nelle quali il personale stesso che ha seguito la teoria, prova praticamente a “gestire” uno sversamento simulato, seguendo la procedura di intervento appena appresa con l’impiego dei prodotti e soluzioni più idonee al tipo di prodotto sversato.

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

Si eseguono corsi adattati alle diverse esigenze delle Aziende-Clienti per la “Prevenzione e Gestione degli Sversamenti” e la preparazione di squadre di “Pronto Intervento Ambientale” che a fine corso, siano in grado di affrontare un eventuale sversamento accidentale, nel pieno rispetto dell’Ambiente e in completa Sicurezza.

Le diverse esigenze di ciascuna Azienda dipendono dal tipo di ciclo produttivo che realizzano nel proprio stabilimento che non può prescindere dall’utilizzo di varie materie prime o sostanze (pericolose o nocive per l’ambiente) tipo oli; acidi; basi; rifiuti tossici; solventi e altri infiammabili,  che sono tipiche del settore in cui operano (metalmeccanico; chimico-farmaceutico; chimico-cosmetico; alimentare; del trattamento delle acque; aree ecologiche e altri).

I corsi, quindi, trattano le due tematiche Sicurezza e Ambiente sia sotto il punto di vista normativo (D. Lgs 152/2006 e D.Lgs 81/08) che applicativo, attraverso delle ore di Formazione in aula (con eventuali moduli di verifica di apprendimento, se espressamente richiesti dal Cliente) e delle ore di Azione nelle quali il personale stesso che ha seguito la teoria, prova praticamente a “gestire” uno sversamento simulato, seguendo la procedura di intervento appena appresa con l’impiego dei prodotti e soluzioni più idonee al tipo di prodotto sversato.

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

Al termine dei corsi, i partecipanti riceveranno un attestato di FormAzione specifica in materia di gestione sversamenti.

Al termine dei corsi, i partecipanti riceveranno un attestato di FormAzione specifica in materia di gestione sversamenti.

CONTENUTO DEL CORSO DELLA DURATA DI 4 ORE

SEZIONE GIURIDICO/NORMATIVA

  • Panoramica normative in materia Sicurezza e Ambiente (D.lgs 81/2008 e D.lgs 152/2006 e s.m.i.).
  • I nuovi reati ambientali, L. 68/2015 (disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente).

SEZIONE TECNICA

  • Definizione di “Impatto Ambientale” attraverso l’analisi delle diverse possibili emergenze ambientali e delle tipologie di inquinamento   possibile.
  • Procedure di utilizzo kit di pronto intervento.
  • Identificazione delle corrette soluzioni/prodotti e della migliore procedura di contenimento e assorbimento.
  • Cenni sull’ADR.
  • Gestione dell’intervento post emergenza. Confezionamento del rifiuto prodotto e attribuzione del rifiuto “CER”.
  • Applicazione dell’eventuale regime ADR.

SEZIONE OPERATIVA

  • Esercitazione pratica circa il corretto comportamento operativo in caso di sversamento.
  • Analisi dei comportamenti “scorretti” nei soggetti delle squadre di pronto intervento.

CONTENUTO DEL CORSO DELLA DURATA DI 4 ORE

SEZIONE GIURIDICO/NORMATIVA

  • Panoramica normative in materia Sicurezza e Ambiente (D.lgs 81/2008 e D.lgs 152/2006 e s.m.i.).
  • I nuovi reati ambientali, L. 68/2015 (disposizioni in materia di delitti contro l’ambiente).

SEZIONE TECNICA

  • Definizione di “Impatto Ambientale” attraverso l’analisi delle diverse possibili emergenze ambientali e delle tipologie di inquinamento   possibile.
  • Procedure di utilizzo kit di pronto intervento.
  • Identificazione delle corrette soluzioni/prodotti e della migliore procedura di contenimento e assorbimento.
  • Cenni sull’ADR.
  • Gestione dell’intervento post emergenza. Confezionamento del rifiuto prodotto e attribuzione del rifiuto “CER”.
  • Applicazione dell’eventuale regime ADR.

SEZIONE OPERATIVA

  • Esercitazione pratica circa il corretto comportamento operativo in caso di sversamento.
  • Analisi dei comportamenti “scorretti” nei soggetti delle squadre di pronto intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *